Ritorno al fronte

Al mattino e alle domande
Metto il broncio
M’offendo rapido
Al non capire le istruzioni
Di un tempo ricco di rane
Stretto di baci
Vecchio come profumo troppo comune
Piacevole come schiaffi da mani che amano.
La guerra è quasi finita
Ho perso quattro dita
La lingua e un po’ di cervello
Ma l’amore no
L’amore è sempre quello

Annunci